Stefano Frassetto

Stefano Frassetto (Torino, 1 ottobre 1968) collabora sin dai primi anni novanta con diverse riviste come vignettista umoristico. Nel 2003 crea la striscia Ippo (inizialmente intitolata Ippo.it) che successivamente trova spazio sul settimanale Il Giornalino, dove verrà pubblicata in ogni edizione sino al 2016. Nel 2006 inizia la sua collaborazione con il quotidiano La Stampa realizzando illustrazioni e ritratti per le pagine culturali e per il settimanale Tuttolibri. Ad oggi i suoi ritratti compaiono anche sulle pagine del quotidiano francese Libération, di quello svizzero Le Temps e sul quadrimestrale Oil. Nel 2011 la striscia 35MQ, creata qualche anno prima per il blog Balloons, inizia a uscire sul quotidiano svizzero 20 Minuti e qualche mese dopo la stessa sorte tocca a Ippo. Attualmente entrambe vengono pubblicate con cadenza giornaliera. Nel 2014 l'editore Comma 22 raccoglie in un libro intitolato "35MQ: Idioti in condominio" parte delle strips di 35MQ. Ippo è il lavoro che ha caratterizzato l'inizio della carriera di Stefano. Esso racconta le storie autoconclusive di un gruppo di bambini di sette anni.[1] Secondo Stefano Frassetto le strisce a fumetti hanno una parte autobiografica.